Il valore di una storia

“Detto con parole diverse: nonostante la saggista nasca con lo scopo di convincere attraverso un ragionamento razionale della validità di un’ipotesi, la narrativa sembra avere molta più presa e forza di convincimento sul lettore, perché si affida all’emotività.”

Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

di Francesca Carabini

L’IMPORTANZA DELLE STORIE

A cosa servono le storie? Che ruolo hanno nella vita dell’uomo? Considerate spesso come un trastullo per perditempo potrebbero avere in realtà un peso molto maggiore di quello che gli viene riconosciuto. Diverse ricerche suggeriscono che ci sia qualcosa di più profondo che lega l’essere umano alla narrazione.
In un articolo dell’Atlantic di qualche tempo fa (Like Keeps Changing’: Why Stories, Not Science, Explain the World) Joe Fassler scriveva:

«Io non credo che i rapporti umani siano completamente comprensibili. Possono essere chiari per piccoli, bei momenti, ma poi cambiano. Al contrario degli esperimenti scientifici con rigorosi, controllati parametri, le nostre vite sono sconfinate e in continuo movimento. E non c’è mai fine alla storia. Abbiamo bisogna di qualcosa di più della scienza – abbiamo bisogno della narrazione per catturare questo tipo di complessità, questo tipo di incomprensibilità.»

Forse però non…

View original post 1.019 altre parole

Annunci

Informazioni su sandroarcais

I know that each cause has its effects, and each effect has its causes.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...