Ora anche le élite si preoccupano

E che ti credevi? Che i germanici-teutonici-tedeschi si sarebbero fermati alle soglie di casa tua? Che li potevi usare secondo il metro della tua furbizia o assenza di coraggio di prenderti le responsabilità delle tue scelte? Volevi poter licenziare più facilmente, ma non avevi la stoffa di una Tatcher o il ghigno di uno Shaeuble? Ecco la soluzione: ce lo chiede l’Europa. Volevi tagliare le spese sociali? Ce lo chiede l’Europa. Volevi tagliare la Sanità? Ce lo chiede l’Europa. Volevi tagliare le pensioni? Ce lo chiede l’Europa. Volevi privatizzare tutti i servizi pubblici privatizzabile, anche l’acqua? Ce lo chiede l’Europa. Volevi abbassare i salari? Ce lo chiede l’Europa. Ora l’Europa (la Germania) viene a bussare a casa tua. I fatti:

Nel 2016 entreranno in vigore nuove regole europee in caso di fallimento bancario. Detto in soldoni: lo stato non potrà più intervenire a salvare la banca e il fallimento se lo dovranno sobbarcare investitori e correntisti al di sopra di 100.000 euro. (Lo so cosa state pensando: “giusto”; ma prima di attaccarvi a questo giudizio un po’ velenosetto diluitelo almeno con le idee che trovate in questo articolo: http://www.lavoce.info/archives/38922/crisi-bancarie-la-soluzione-che-non-funziona/)

È di questi giorni il salvataggio il salvataggio delle quattro banchette italiane di cui sono stati pieni i giornali di questi giorni, salvataggio fatto utilizzando un fondo di garanzia interbancario (quindi privato e in linea con le nuove regole europee) ma imposto per legge (quindi contemplato all’interno della categoria “aiuti di stato” da parte delle autorità europee, che si sono opposte a questa procedura). I soliti furbetti italiani, hanno pensato lì su al nord.

E i tedeschi-germanici-teutonici, come pensate che l’abbiano preso questo ennesimo tentativo dei governanti italiano di fare e non fare allo stesso tempo? Non tanto bene, a quanto pare. Ecco, infatti, il 19 dicembre, una intervista maligna, piena di avvertimenti neanche troppo velati, “mafiosetta” direi, del maggiore consigliere economico di Shaeuble: Lars Feld: http://www.corriere.it/digital-edition/CORRIEREFC_NAZIONALE_WEB/2015/12/19/13/dovrete-colpire-i-risparmi-privati-e-forse-vi-servira-un-salvataggio-ue_U43140361249112QJD.shtml

Il buon Lars durante l’intervista butta giù due cosette così, con molta nonchalance, sostanzialmente: che una grande banca italiana sta per fallire e che, se a seguito di questo fatto i risparmiatori italiani saranno presi dal panico, allora l’Italia dovrà affidarsi alla Troika. Ora, siccome ormai evocare la Troika è come evocare i becchini davanti a un moribondo, a me pare che con questa intervista al suo consigliere economico il truce Shaeuble abbia voluto mandare un messaggio chiaro ai nostri governanti, ai nostri capitani di impresa, ai nostri padroni del vapore: “È finita l’epoca dei furbetti: i prossimi siete voi”.

Capite, ora, perché anche le élite italiane cominciano ad andare in fibrillazione? Hanno usato finora l’Europa per far passare una serie di riforme neoliberiste a tutto campo, e ora si accorgono che lo strumento che hanno usato minaccia anche loro.

Leggete, per esempio, questo fondo del Sole24ore: http://www.ilsole24ore.com/art/commenti-e-idee/2015-12-20/perche-von-bond-non-paga-bail-in—141512.shtml?uuid=AC0ht4wB

Per finire è interessante leggere anche la lettera aperta che l’economista Alberto Bagnai ha scritto a Lars Feld: http://www.asimmetrie.org/op-ed/banche-nel-panico-pure-le-elite-e-berlino-ci-consiglia-la-troika/. È da leggere tutto, ma ve ne do un anticipo:

Ma soprattutto, caro Lars, menzionando la Troika hai scatenato un panico più pericoloso per voi: quello delle nostre élite. Finché il “ce lo chiede l’Europa” serviva a tagliare i nostri stipendi e le nostre pensioni, ai nostri piani alti erano d’accordo. Ma tu ci sei andato giù duro, e gli hai fatto capire che da oggi il “ce lo chiede l’Europa” serve a espropriarli delle loro banche e del loro potere, via commissariamento della Troika. E questo ai nostri leader piace molto di meno! Improvvisamente Renzi vuole “uscire dalla cultura della subalternità”, Patuelli invoca parità di trattamento per il sistema bancario italiano, Bankitalia si lamenta, per bocca di Barbagallo, dei vostri “nein”.

 

Annunci

Informazioni su sandroarcais

I know that each cause has its effects, and each effect has its causes.
Questa voce è stata pubblicata in banche, capitalismo, europa. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...