Un imberbe al volante

SpotPeugeotPinocchio03Talvolta i Creativi Della Pubblicità devono risolvere problemi veramente complicati (poverini). Mettiamo, per esempio, che una Casa Automobilistica Francese voglia rivolgersi al Giovane Imberbe Medio Europeo.

È vero che il Giovane Imberbe Medio Europeo non ha né soldi né patente! Sì, ma avrà sia l’uno che l’altro, ed è bene cominciare a curarseli per tempo (sono lungimiranti i Creativi Della Pubblicità).

Allora, mettiamo che spunti questa Casa Automobilistica Francese con questa idea in testa. E mettiamo anche che questa casa automobilistica voglia qualcosa di innovativo, che “spacchi”, voglia distinguersi, voglia imporsi all’attenzione, e voglia anche qualcosa di intelligente (comincia a volere un po’ troppe cose, questa casa automobilistica).

Insomma, i problemi da risolvere non sono pochi. Come suscitare il desiderio di una macchina nel Giovane Imberbe Medio Europeo? La soluzione migliore sarebbe metterlo alla guida della macchina. Ma è chiaro che la cosa non è possibile: i Creativi Della Pubblicità si immaginano già la levata di scudi, le proteste e magari le denunce: Istigatori a delinquere! Irresponsabili! Cattivi Maestri! È vero che in pubblicità tutto fa brodo, ma la Casa Automobilistica Francese tiene alla sua reputazione, al buon nome del suo brand. Così, l’idea del mettere alla guida il Giovane Imberbe Medio Europeo abortisce sul nascere.

Si torna alla domanda: come legare emotivamente il Giovane Imberbe Medio Europeo alla macchina? È necessaria una emozione, una forte emozione da sfruttare: una emozione che sia caratteristica del Giovane Imberbe Medio Europeo. I creativi si rivolgono al “Reparto Psicologia” ed espongono il loro problema. Il “Reparto Psicologia” si mette al lavoro e produce un Identikit Psico-Emozionale-Comportamentale del Giovane Imberbe Medio Europeo, particolareggiato anche per ceto sociale di appartenenza. L’Identikit viene spedito immediatamente ai Creativi Della Pubblicità.

Il Creativi Della Pubblicità con l’Identikit Psico-Emozionale-Comportamentale del Giovane Imberbe Medio Europeo si rimettono al lavoro, chiedono alla Casa Automobilistica Francese di che macchina si tratta (“Una piccola utilitaria, roba abbordabile, qualcosa che un Paparino Medio può acquistare al Giovane Imberbe Medio Europeo futuro Adolescente Medio Neo-Patentato con un piccolo prestitino decennale pagabile in 120 comode rate che la nostra finanziaria associata ha già pronto per lui (e che farà parte poi insieme a tanti altri bei piccoli mutui aperti da tanti Paparini Medi di tanti Adolescenti Medi Neo-Patentati per ora Giovani Imberbi Medi Europei di un bel titolo da vendere … ecc. ecc. (È il mercato, bellezza!))”), selezionano per benino il target e riprendono in mano l’Identikit Psico-Emozionale-Comportamentale del Giovane Imberbe Medio Europeo speditogli dal “Reparto Psicologia”. Se lo spulciano ben bene e decidono che punteranno su Tre Emozioni Cruciali e Belle Profonde: il forte desiderio di diventare adulto e indipendente associato al persistente bisogno di protezione del Giovane Imberbe Medio Europeo; il suo desiderio di trasgredire e disubbidire ai genitori (un cult); e un pizzico, solo una spruzzata, di Prurito Erotico e di Tentazione, in onore del nascente o imminente aumento dei suoi ormoni in circolo, ma tale da non spaventarlo.

E i creativi tornano al punto di partenza: come associare quelle tre emozioni alla macchina?

Bisognerebbe metterlo alla guida della macchina, torna alla carica Qualcuno.

Ma non si può. È fuori discussione, dicono tutti gli Altri.

Ma non mettiamo proprio lui, il Giovane Imberbe Medio Europeo in carne e ossa. Ci mettiamo un robot. Un robotino dalle sembianze imberbi, precisa di getto e tutto eccitato per la trovata Qualcuno (e quasi ci rimane secco per la scossa elettrica che l’intuizione gli ha dato).

No, non funziona. Un robot è un robot. Un robot non ha emozioni umane. Come si fa a suscitare quelle Tre Emozioni Cruciali e Belle Profonde se il protagonista dello spot non le può provare? (capito la vita dura dei Creativi della Pubblicità?) Non funzionerà!

E Qualcuno deve ammettere che non funzionerà.

SpotPeugeotPinocchio10Ma Qualcuno è un creativo ostinato e l’idea del Giovane Imberbe Medio Europeo (o il suo avatar, il robotino) alla guida dell’auto l’ha preso e bello che conquistato. E poi sente che nell’idea del robotino è la soluzione al problema. La sera tardi si addormenta con quel problemino all’apparenza irrisolvibile in testa, e una serie di frammenti fluttuanti di idee: imberbi, robot, macchine, tentazioni, pericolo, desiderio, protezione, indipendenza, trasgressione. E quella notte sogna Pinocchio.

Il mattino dopo Qualcuno mette insieme i fili e presenta ai suoi colleghi la soluzione del problema: il robot non sarà un semplice robot, sarà un Pinocchio futuribile. Dal Robotino a Pinocchio, e da Pinocchio al Giovane Imberbe Medio Europeo. Ecco come mettere un imberbe al volante senza mostrarlo esplicitamente:

Annunci

Informazioni su sandroarcais

I know that each cause has its effects, and each effect has its causes.
Questa voce è stata pubblicata in pubblicità, spot e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...