La dottrina della guerra preventiva, dalla Germania nazista agli U.S.A.

Ben-FerenczBen Ferencz è un giurista statunitense, forse l’ultimo dei giudici ancora in vita che parteciparono al processo di Norimberga.

Nel 2011 il professor Ferencz partecipò alla presentazione di un libro di cui lui aveva scritto la prefazione. Il libro è intitolato Blood On Our Hands: the American Invasion and Destruction of Iraq, ed è scritto da Sandy Davies e David Swanson.

Durante il suo discorso, il professor Ferencz fece un paragone: paragonò la teoria della guerra preventiva elaborata dagli Stati Uniti all’indomani dell’attentato alle Torri Gemelle a quella elaborata da Hitler. E non solo la teoria, ma anche il modo di operare delle due realtà storiche.

Lo fa sulla base della sua esperienza di giudice accusatore capo nel processo agli Einsatzgruppen, uno dei dodici processi secondari di Norimberga che si tennero alla fine della seconda guerra mondiale. Ed è da questa sua esperienza diretta che il professor Ferencz trae il seguente episodio:

Otto_OhlendorfL’imputato principale, Dr. Otto Ohlendorf, spiegò il motivo per cui nel riferire che 90.000 ebrei erano stati eliminati, non avesse mai usato la parola “omicidio” – Dichiarò tranquillamente  che fu necessario per auto-difesa …

«Che cosa intende con ‘auto-difesa’? La Germania ha attaccato la Polonia, la Norvegia, l’Olanda, la Svezia e la Francia, ecc. Nessuno ha attaccato la Germania. Dov’è l’auto-difesa?»

«Bene,» disse, «Sapevamo che i sovietici stavano progettando di attaccarci, così abbiamo dovuto attaccarli per auto-difesa.»

«Be’, ma perché allora avete ucciso tutti gli ebrei?»

«Be’, tutti sanno che gli ebrei erano a favore dei bolscevichi, così tu devi uccidere anche tutti gli Ebrei.»

«Perché i bambini? Perché avete ucciso tutti i bambini?»

«Beh, se crescono e diventano nemici della Germania quando vengono a sapere quello che è successo ai loro genitori ciò sarebbe una minaccia molto pericolosa per la nostra sicurezza a lungo raggio, quindi è stato meglio sbarazzarsi anche di loro.»
Stava dicendo a me, “Non vedi la logica di tutto questo?” E così la ha spiegata.

Ho detto: «Non hai alcun scrupolo a uccidere tutte queste persone, bambini e tutto il resto?»

«No», ha detto, «perché ci siamo basati sul capo dello Stato, Hitler. Aveva più informazioni di quelle che avevo io, e lui ci ha detto che i sovietici avevano in programma di attaccare, così fu necessario in forma di presunta auto-difesa».

Nel nostro gergo militare, chiamiamo tali attacchi un “primo colpo preventivo”, la politica militare degli Stati Uniti oggi non preclude un primo attacco da parte degli Stati Uniti al fine di prevenire un attacco presunto da un altro lato. Questo argomento di Ohlendorf fu considerato da tre giudici americani a Norimberga, ed essi condannarono lui e altri dodici a morte per impiccagione. Quindi è molto deludente scoprire che il mio governo oggi è disposto a fare qualcosa per cui avevamo appeso Tedeschi come criminali di guerra.

Così va il mondo.

Annunci

Informazioni su sandroarcais

I know that each cause has its effects, and each effect has its causes.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...