Napolitano, il nostro ex Presidente della Repubblica

Nella metà di maggio uno studente di giurisprudenza di Catania parla per (legge un intervento di) otto minuti contro la controriforma della Costituzione proposta dal trio Napolitano-Renzi-Boschi.

Nella risposta della Boschi, che dura circa un quarto d’ora, c’è un passaggio molto interessante in cui afferma (vedi anche il video al minuto 1:10):

Il Presidente Napolitano, visto che l’esperienza del governo Letta sulle riforme costituzionali, si era interrotta, nel dar l’incarico a Renzi, chiese di formare un governo che avesse come oggetto della propria attività, la ripresa delle riforme costituzionali e delle legge elettorale. Questo è stato il mandato perlustrativo per formare un governo.

napo

A qualcuno queste parole fanno suonare un campanello d’allarme, nello specifico alla senatrice Paola De Pin (vedi qui e qui e qui), ex M5S e ora unica parlamentare in forza alla neonata forza politica Alternativa per l’Italia. La senatrice De Pin presenta una interrogazione al governo in cui pone quattro quesiti:

Le affermazioni contenute nella dichiarazione del ministro Boschi corrispondono a verità o sono frutto di sue personali fantasie?

Il Presidente Napolitano ha chiesto una modifica imprecisata della Costituzione, oppure si è spinto fino ad indicare specificatamente cosa andava cambiato? Ed in caso di risposta affermativa, quali furono gli emendamenti espressamente richiesti alla Carta?

Se ha indicato riforme specifiche, quali soggetti o autorità interne od esterne alla nostra Repubblica le hanno espressamente richieste? Avete notizie, dirette od indirette, di pressioni di gruppi finanziari sul Presidente della Repubblica?

Il rapporto di JP Morgan del 28 maggio 2013, che criticava la nostra Costituzione ed in generale le Costituzioni dei Paesi del sud Europa, ha oggettivamente molti punti di analogia con la riforma costituzionale proposta dal Governo Renzi. In esso si affermava, in particolare, l’inadeguatezza della nostra Carta perché produce un esecutivo troppo debole, tutela eccessivamente i lavoratori, nonché perché riconosce la licenza di protestare se vengono imposte riforme sgradite. Tale rapporto, che propone una revisione costituzionale contraria ai principi fondamentali del nostro ordinamento, è stato alla base della riforma richiesta da Napolitano come condizione per dare il mandato a Matteo Renzi di formare il nuovo Governo?

Il 6 giugno il Presidente del Senato Pietro Grasso rigetta l’interrogazione in quanto giudicata “irricevibile”:

in base ai principi dell’ordinamento costituzionale oltre che alla prassi consolidata seguita da entrambe le Camere, tale atto risulta inammissibile, ai sensi degli articoli 8 e 146 del Regolamento del Senato, in quanto si configura come un sindacato del Parlamento su eventuali condotte del Presidente della Repubblica

(da cui pare di capire che l’operato del Presidente della Repubblica sia insindacabile; ma la Costituzione, nell’art. 90 dice altra cosa in merito: il Presidente della Repubblica non è responsabile degli atti compiuti nell’esercizio delle sue funzioni, tranne che per alto tradimento o per attentato alla Costituzione. In tali casi è messo in stato di accusa dal Parlamento in seduta comune, a maggioranza assoluta dei suoi membri)

Napolitano è diventato intoccabile: se crolla lui crolla tutto il castello cominciato a costruire nel 2011 per etero-governare l’Italia, di cui l’allora presidente della repubblica napolitano è stato l’esecutore (ci sono i mandanti e ci sono gli esecutori, le menti e le braccia: napolitano è stato il braccio esecutore delle menti mandanti).

Annunci

Informazioni su sandroarcais

I know that each cause has its effects, and each effect has its causes.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...