Il Tg1, la nostra finestra sul mondo

Tg1 delle 20:00 di oggi, 3 settembre. Servizio su Renzi a Shanghai per il G20. Minuti 15,18 – 16,52.

Mi metto nei panni di una persona la cui finestra sul mondo è il Tg1. E che cosa gli dice il Tg1 relativamente all’Italia di Renzi (meglio: che cosa gli dice Renzi sull’Italia e il suo governo attraverso il Tg1)?

Uno: bisogna progettare il futuro e non concentrarsi sul presente (e sì, perché se uno si concentra sul presente …);

Due: bisogna fare sistema e guardare all’estero intessendo relazioni economiche e culturali (che tradotto suonerebbe più o meno così: “bisogna attrezzarsi, organizzarsi per esportare”, il che non può che significare le seguenti cose: deflazione salariale, precarietà, flessibilità e disoccupazione funzionale, gabbie salariali, come negli anni Cinquanta del secolo scorso);

Tre: da Uno e Due discendono la necessità delle riforme, delle riforme strutturali (ancora?) …

Quattro: … e di dare continuità al governo (stabilità) (e quindi controriforma costituzionale, quella che rafforza l’esecutivo di contro al legislativo);

Cinque: i Grandi si preoccupano delle sofferenze derivanti dalla crisi e a Shanghai vogliono rilanciare l’economia e combattere le disuguaglianze [sottinteso: “il problema è mondiale, non lo possiamo risolvere noi da soli, soprattutto se organizziamo economia e società in funzione delle esportazioni” (il che non fa una grinza: “se l’economia degli altri non riparte, chi si compra le nostre merci che vogliamo esportare?”. “Si, vabbeh, ma se tutti si organizzano per esportare, chi accidenti compra le merci di tutti?”. GUERRA! )];

Sei: la crescita dell’Italia è bassa ma va nella giusta direzione (cosa? giusta direzione? Fermi tutti. Ragioniamo. Una direzione è una tendenza, è un susseguirsi di punti che uniscono una linea che si può poi proiettare nel futuro per rilevarne appunto un’ipotesi di tendenza. Siamo d’accordo? Bene. Ora: guardatevi il grafico pubblicato da il Sole24Ore in un articolo di ieri che tratta appunto della “crescita” dell’Italia dal 2012 a oggi. Fatto? Bene. Ora tornate al grafico e provate a unire i puntini per ogni trimestre dal 2015 al secondo del 2016. Qual è la tendenza? che inclinazione ha la linea che unisce i punti? Verso l’alto o verso il basso? A me viene una cosa più meno simile:

PilItaliaTendenza

Questa per Renzi è una “giusta direzione”.

Sette: in Cina Renzi è ascoltato nientepopòdimenoche dagli studenti dell’Università di Shanghai (a cui ha detto la bugia del punto Sei);

Otto: infine Renzi parla di banche (non della voragine dei crediti inesigibili, per carità: perché preoccupare e guastare la digestione agli ascoltatori che a quell’ora stanno cenando?) per dire che il governo non vuole dimezzare i bancari (ci mancherebbe! è o non è un governo di centrosinistra, quindi vicino ai lavoratori!), ma ridurre le “poltrone dei cda” (“dei cda” nessuno capisce cosa voglia dire, ma “poltrone” sì, che lo capisce: “vai Renzo! rottamali tutti!”) “e il ruolo della politica” [“politica”, “politici”: se uno vuole ingraziarsi qualcuno ormai non deve fare altro che parlarne male (“vai Renzo! rottamali tutti!”)].

********

Questo tipo di comunicazione altamente sofisticata viene confezionata sistematicamente ogni giorno, per quattro-cinque volte al giorno. Conta sulla rilassatezza del destinatario, sull’assenza di atteggiamento critico, di alcun sospetto, di dati e conoscenze che contrastano il racconto. Ogni tanto è bene dagli un’occhiata per vedere cosa sta facendo il nemico.

Ma non è bene guardarla troppo. È roba impura, velenosa, e insinuante. È fatta apposta per infettare la mente.

Annunci

Informazioni su sandroarcais

I know that each cause has its effects, and each effect has its causes.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...