Ora sono completamente sveglio

Mentre il nostro governo continua il suo gioco a nascondino e a sfuggire anguillescamente alla presa dei rottweiler della Kommissionen (mi immagino le loro fauci schiumanti di rabbia e impotenza, e questo mi piace),

in un attimo di istantanea e atemporale illuminazione, mosso da “intelligenza nova”, ascendo rapito alla visione della LOGICA dei sacri sacerdoti dei numeri mistici, e sono pervaso per un attimo dalla impressione delle REGOLE alla base di tutto questo loro nostro altrui agitarsi, REGOLE che stanno alla base di tutti i CALCOLI per determinare le manovre economiche e i nostri destini di morituri.

E vedo il PIL POTENZIALE, quell’ipotetica produzione di ricchezza che ci sarebbe se non si ponessero di mezzo quegli accidenti di intoppi terreni a frenare gli ingranaggi celestiali delle sfere economiche mosse dall’intelligenza prima dei mercati.

E dopo di lui, a seguirlo di presso, vedo l’OUTPUT GAP, lo scostamento tra quel pil potenziale e il pil effettivo, tra il pil celeste e il pil terreno, la distanza tra l’ideale e il reale, tra ciò che siamo e dovremmo essere.

E attraverso l’output gap vedo il MARGINE DELLA POSSIBILITA’ DI SFORAMENTO dai sacri numeri mistici che inchiodano con sigilli inviolabili il debito pubblico.

Distolto lo sguardo da tale e tanta previdenza magnanima ma ferma, mi volgo di lato e vedo i CALCOLI e le FORMULE e le EQUAZIONI ALGORITMICHE con cui i sacri sacerdoti dei numeri mistici calcolano intenti il pil potenziale, e una formula soprattutto si distingue per luminosità e magnificenza: il NAWRU, ovvero il non accelerating wage rate of unemployment, quella disoccupazione necessaria perché i salari rimangano bassi e non creino spinte inflattive tanto dannose a chi ha tanti bei risparmi e crediti.

Disoccupazione necessaria?!

Rimangano bassi?!

A questo punto la mia visione comincia a essere disturbata da un fastidioso ragionamento indipendente da me stesso, che non posso e riesco a controllare, un ragionamento più o meno di questo tipo: “maggiore il nawru calcolato dagli gnomi di Bruxelles (perdonate il tono offensivo, ve l’ho già detto, il ragionamento era indipendente da me stesso) minore sarà l’output gap, perché anche nella situazione ideale l’economia per non suscitare inflazione dovrà lasciare senza lavoro tot potenziali lavoratori; ma a minore output gap corrisponderà minore possibilità di sforamento”.

E divento pure sospettoso. Infatti penso: “Devo verificare come gli gnomi calcolano il nawru”. E che cosa scopro? Scopro che il nawru è ricavato dagli gnomi attraverso una specie di media mobile della disoccupazione degli anni precedenti. Il nawru, insomma, segue la e agisce retroattivamente potenziandola sulla disoccupazione reale.

 

Ora sono completamente sveglio.

eu-death

Annunci

Informazioni su sandroarcais

I know that each cause has its effects, and each effect has its causes.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Ora sono completamente sveglio

  1. Pingback: Che mondo è quello in cui esiste una disoccupazione naturale? | Pensieri provinciali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...