Emergenza Morbillo? Non ce n’è.

Emergenza Morbillo? Non ce n’è.

Sandro Arcais

 

Un decreto-legge è giustificato solo in presenza di un’emergenza. Ma dov’è l’emergenza? Fatte le vostre considerazioni in proposito sulla base di numeri, grafici e tabelle.

L’andamento dei casi di morbillo dal 1970 al 2016. Come si vedrà, i casi di morbillo, in alcuni anni passati, sono stati molto maggiori, anche in presenza di maggiore copertura vaccinale.

 

I casi di morbillo e la percentuale dei vaccinati dal 2004 al 2017 (tratto da Le vaccinazioni e il resto de Il Pedante, un Pedante molto dolente che vi consiglio vivamente di leggere). Come si vedrà, non c’è correlazione tra andamento delle vaccinazioni e andamento dei casi di morbillo.

 

Queste sono le percentuali di vaccinazione in Italia per regione, nel 2015:

 

E questi sono i casi di morbillo in Italia, nel 2017, per regione:

 

Come si può constatare ancora una volta non c’è correlazione. Si veda questo grafico elaborato da Il Pedante:

 

Del resto una perfetta correlazione non sembra esistere tra percentuali di vaccinazioni e casi di morbillo neanche a livello europeo. Si veda la seguente tabella che mette a confronto i casi di quattro paesi europei:

 

Anche l’andamento dei casi di morbillo nei primi mesi del 2017 smentisce l’emergenza: un picco a marzo e un tonfo a maggio. «Al 23 maggio si contavano 2.581 casi dall’inizio dell’anno (lo 0,004% della popolazione nazionale).» (sempre lui, Il Pedante)

 

E per concludere un’ultima considerazione: non è stata l’introduzione del vaccino che ha fatto crollare i casi di morte per morbillo. Il morbillo era stato già messo sotto controllo già prima dell’introduzione del vaccino. Se uniamo tutti i puntini, la conclusione pare essere che l’incidenza del morbillo non dipenda in prima istanza dalla percentuale di vaccinazioni, bensì da altri fattori. Quali? Non è dato saperlo (e neanche indagarlo, a quanto pare).

 

Ora il ministro annuncia che martedì il decreto arriverà sul tavolo del Presidente Mattarella per la firma.

 

Il Governo non può, senza delegazione delle Camere, emanare decreti che abbiano valore di legge ordinaria.
Quando, in casi straordinari di necessità e d’urgenza, il Governo adotta, sotto la sua responsabilità, provvedimenti provvisori con forza di legge, deve il giorno stesso presentarli per la conversione alle Camere che, anche se sciolte, sono appositamente convocate e si riuniscono entro cinque giorni. (Art. 77 della Costituzione)

Ma tanto, si sa, per questo governo la Costituzione è carta straccia.

 

Miei post correlati:

Morbillo, Epidemia, Media, complotti

Governare con le crisi

Annunci

Informazioni su sandroarcais

I know that each cause has its effects, and each effect has its causes.
Questa voce è stata pubblicata in media, Naomi Klein e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Emergenza Morbillo? Non ce n’è.

  1. Pingback: Vaccini e governo mondiale | Pensieri provinciali

  2. Pingback: Vaccini. Scienza. Macchina mediatica. | Pensieri provinciali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...